Emorroidi intervento

emorroidi intervento

Emorroidi intervento: niente paura, si tratta di interventi di routine semplici e veloci!

Quando si pensa all’intervento sulle emorroidi, la mente corre subito ad un lungo intervento chirurgico che può comportare un dolore intenso, soprattutto in fase post operatoria, e un altrettanto intenso sanguinamento. Quello che viene chiamato intervento di emorroidectomia è però oggi sempre meno eseguito, se non in rari casi. Emorroidi intervento, che cosa si intende allora oggi? Oggi quando si parla di intervento alle emorroidi si fa riferimento soprattutto al laser, alla legatura o alla crioterapia. Sono interventi di routine, semplici, veloci e che non comportano grandi conseguente negative. Non c’è niente insomma di cui avere paura.

Legatura delle emorroidi

La legatura delle emorroidi intervento è uno degli interventi in assoluto più semplici e veloci, con una buona efficacia. In pratica si va ad inserire alla base delle emorroidi una sorta di fascia elastica. La fascia stringe, permettendo di eliminare il coagulo di sangue che si è venuto a formare, permettendo di far sì che le emorroidi non risultino più gonfie. Nel caso di emorroidi esterne inoltre, sgonfiandosi tornano al loro posto senza neanche la necessità di un ulteriore intervento manuale.

Come ogni medaglia che si rispetti, c’è in questo caso però una doppia faccia. Il problema infatti è che spesso capita che le legature scivolino dal loro alloggio prima del tempo. Le emorroidi intervento magari iniziano a scongelarsi, ma non arrivano a sgonfiarsi del tutto. Proprio per questo motivo potrebbe essere necessario intervenire più volte.

Crioterapia selettiva

È molto più efficace la crioterapia selettiva rispetto alla legatura in realtà. Il procedimento è più o meno lo stesso, solo che dopo la legatura si applica una sonda crioterapica, ad una temperatura bassissima di -100°C. Ecco che in pochi minuti è possibile ottenere una risoluzione del problema, alla radice, senza recidive nel corso del breve periodo, senza dolore di alcun genere.

A differenza di ciò che molte persone credono, si tratta di un intervento ambulatoriale che si effettua in pochi minuti, che non ha bisogno di alcuna preparazione. Dopo l’intervento inoltre è possibile tornare a casa con i propri mezzi. Si torna immediatamente alla normalità, ovviamente prestando attenzione all’attività fisica e agli sforzi per un primo periodo e curando in modo adeguato la propria alimentazione.

Intervento con il laser

Infine è importante ricordare il trattamento con il laser, che può essere effettuato sulle emorroidi sino al 3° grado e senza che vi sia stato prolasso mucoso rettale copioso. Grazie al laser è possibile portare a fotocoagulazione i rami delle arteriole così che le emorroidi possono sgonfiarsi. Non si tratta quindi di un intervento che porta alla rimozione delle emorroidi, bensì di un intervento che consente di farle tornare nella loro originaria posizione. Il bello dell’intervento con il laser è che è indolore, non comporta sanguinamento, non prevede medicazioni né punti di sutura e inoltre consente di limitare le recidive. Si effettua in poco tempo, mai oltre infatti i 30 minuti ed è subito possibile tornare alla propria routine quotidiana.

A conclusione di questo breve excursus delle tecniche migliori per eliminare le emorroidi, ricordiamo che solo il proprio medico curante può indirizzare in modo corretto verso la scelta di un intervento piuttosto che di un altro. È quindi prima di tutto necessario sottoporsi ad una visita di controllo.